mINOTAURO1Oggi mercoledì 2/9/2015 alle ore 11.03, la Luna entra nel segno del Toro. Si avverte il cambio dal fuoco (Ariete) con il suo caldo pungente verso l’elemento terra, che è più fresco,l ma soprattutto più umido in questa stagione, aumentando l’afa. Il movimento della Luna è lento, sinuoso ma continuo e i cambiamenti sono difficilmente netti da un segno all’altro ma comunque ben riconoscibili soprattutto dai meteopatici.
Il Toro, essendo dell’elemento terra, governa la materia in generale, il corpo fisico, le radici delle piante ma anche, nella sua forma più densa, i minerali. Il Toro è governato da Venere, la Dea della bellezza e dell’estetica, quindi per analogia, tutto ciò che facciamo in questi giorni per noi stessi o ad altri in quanto al benessere, fa particolarmente bene, soprattutto massaggi o altre pratiche in cui c’è un contatto fisco. Approfittando della Luna calante con le sue proprietà espellenti, si può considerare il linfodrenaggio, il panchacarma, ma anche la sauna.
Al Segno Toro è associato il collo fino alle clavicole, che in questi giorni beneficia di un’attenzione mirata. Chi soffre di cervicale, potrebbe avvertire un peggioramento del fastidio, ma un leggero massaggio con oli medicati (per esempio all’arnica) o l’applicazione locale di determinati minerali possono aiutare. Lo stesso vale per la Luna in Toro che governa la parte inferiore del ginocchio e la tibia.
Il corpo reagisce molto positivamente, se in questi giorni includiamo delle radici nella nostra alimentazione, quali carote, zenzero, ravanelli, tartufo, rape rosse, patate, pastinaca ed altre perché sono collegati all’elemento terra, mentre a Venere (che governa sul Toro) sono associati il carciofo, mandorle, fichi (e la maggior parte dei frutti), ma anche erbe medicinali (o da cucina) quali camomilla romana, senecione, geranio di s. Pietro, alchemilla, malva, menta, nepetella o artemisio e molte altre piante. Dato che Venere governa anche il miglio, si può sostituire la solita pasta con questo ottimo cereale.

La terra governa la capacità espulsiva del corpo, quindi chi avesse problemi del genere, può assumere prugne o sostanze oleose per aiutarsi.

È il momento di estirpare le piante che hanno finito il loro ciclo vitale e di arare in profondità, in modo che la terra possa respirare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *