Un’ azienda italiana era stata messa in vendita e il mio cliente aveva avuto l’incarico di trovare un acquirente. La proprietaria si era riservata la possibilità di trovare acquirenti anche al di fuori dal contratto con il mio cliente (formula “non esclusiva”). Il mio cliente, attraverso i suoi contatti internazionali, era riuscito ad interessare il direttore di una holding di Dubai (in seguito denominato”D.”) a quell’affare. Voleva sapere, se sarebbe andato in porto l’affare.

comprera-linvestitore-arabo

La domanda è radicale: il Signore dell’Ascendente è il Sole, che si trova nella stessa triplicità del signore dell’Ascendente, Mercurio.

Il cliente che pone la domanda è rappresentato dall’Ascendente in Vergine e suo signore Mercurio. Il pianeta si trova nella sua triplicità e proprio termine, ma è retrogrado e sotto i raggi. Questo lo descrive come debilitato, ossia non abbastanza influente, dato che il Sole ha la meglio su di lui. Il Sole descrive generalmente persone autorevoli. In questo caso governa la 12° casa delle cose nascoste. È interessante notare che il segno in cui si trova (Acquario) è considerato “umano” per cui è probabile che il Sole descriva una persona ostile, che non necessariamente è sconosciuta, ma di cui si è ignari dell’ostilità.

La proprietà in vendita è descritta dalla 4° casa in Sagittario e il suo signore Giove. Giove si trova in 12° casa, quella del nemico, ed è retrogrado. Giove è essenzialmente forte ma accidentalmente debilitato per la sua posizione. Il pianeta descrive la proprietà come estesa e il fatto che so trovi in Leone aggiunge una certa nobiltà, in decadenza per la sua posizione in 12°.

Comunque sia, troviamo Saturno sulla cuspide della 4° casa, che descrive la proprietà come vecchia o gestita male. In questo caso erano vere entrambe le cose.

L’investitore arabo contattato dal mio cliente, è rappresentato dalla 7° casa nei Pesci e il suo signore Giove. Vediamo quindi, che sia la proprietà che il probabile cliente sono rappresentati dallo stesso pianeta. Questo fenomeno descrive una certa identificazione dell’uno con l’altro. Per distinguere ora fra l’oggetto in vendita e l’acquirente, bisogna usare la Luna per descrivere la proprietà, dato che è il pianeta più veloce e naturale rappresentate di viaggi.

 La proprietaria dell’immobile è descritta dalla 10° casa e il suo signore. È lei che decide tutto, quindi le spetta la posizione più elevata. Sfortunatamente, il suo Signore è Mercurio, che già rappresenta il mio cliente, quindi tocca scegliere il naturale significatore di potere, che è il Sole che è anche dispositore del signore della 4° casa (proprietà in vendita).

Il Sole (proprietaria) è in opposizione a Giove (acquirente). Questo non significa niente di meno che è la proprietaria stessa a opporsi alla vendita. Il Sole è in una posizione difficile: si trova in esilio e anche in una casa cadente. Questo la descrive più come una persona che subisce piuttosto che una che decide. Quindi è probabile che si trovi in un empasse. Se usiamo la seconda casa a partire dal Leone (domicilio del Leone) per le sue finanze, vediamo che sono rappresentate da Mercurio combusto.

La Luna è VOC, ossia non si trova in nessun aspetto applicativo con un altro pianeta. Questa è una forte indicazione negativa perché significa che non succederà proprio nulla rispetto all’eventuale acquisizione da parte dell’arabo.

Riassumiamo tutti i fattori negativi:

  • Luna VOC
  • Mercurio retrogrado
  • Giove retrogrado
  • Mancanza di aspetto fra Mercurio e Giove
  • Mercurio combusto

Conclusione:

Ho informato il mio cliente che non vedevo la possibilità che la compravendita si realizzasse.

 

Come’è andata a finire:

L’arabo era molto interessato a questa azienda e visibilmente toccato dalla bellezza del posto. Anche con il mio cliente aveva trovato un ottima sintonia. Gli serviva un po’ di tempo per rivedere le carte e studiare la contabilità dell’azienda, cosa assolutamente normale in un processo di compravendita. Era chiaro che avrebbe fatto una offerta vantaggiosa.

 

arabs-sold

Purtroppo, D. aveva perso molto tempo inizialmente (Giove retrogrado) a causa dell’ospedalizzazione della madre (Giove in 12° casa) e solo a maggio si era concordata la data per la visita dell’azienda avvenuta poi a fine giugno. Intanto (di nascosto dal mio cliente e suo agente) la proprietaria aveva avviato altri contatti. Nella domanda oraria, Mercurio (richiedente) è retrogrado, quindi la combustione non avviene subito, ma solo il 9 Aprile, quando entrambi i pianeti si trovano in Ariete e quindi nell’ 8° casa della domanda oraria. In quel momento, senza saperlo ancora, il mio cliente era stato tagliato fuori, senza venirne informato. Suppongo che quella non sia la data del contratto di compravendita, ma la data in cui si sono messi d’accordo la proprietaria e lo sconosciuto investitore. La proprietaria aveva poi acconsentito di far venire l’arabo da Dubai, pur sapendo che i dadi erano già tratti.

Il mio cliente ha saputo di questa compravendita a cose fatte, il 21/7/2015. Da notare in particolare la combustione di Mercurio (mio cliente), in esatto trigono con Saturno, tornato retrogrado in 3° casa. Da notare che Saturno è il malefico fuori setta e che la terza casa è la quarta (immobile) contando dalla 12° in Leone, domicilio del Sole (proprietaria). Dal suo punto di vista, l’affare si era concluso con successo ed era riuscita a vendere la sua proprietà (trigono). Il mio cliente, nel frattempo era entrato “in combustione” e aveva perso l’affare.

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *