io-sto-col-noNella mia analisi del referendum inglese “Brexit”, avevo scelto di lavorare con il momento dell’apertura dei seggi elettorali e di seguire il metodo di Lilly “stay or go” (andare o rimanere) illustrato nel suo libro Christian Astrology a p. 212.

In quell’analisi ho assegnato l’opzione del ”rimanere”  alll’Ascendente e l’opzione “lasciare CE” al Discendente. Nel referendum italiano, il governo chiede ai cittadini se sono d’accordo con il cambiamento di alcuni passaggi della costituzione, che cambierebbe in particolare il ruolo del senato. Non si tratta quindi di un cambio alla guida del governo (come nel caso delle elezioni americane, dove ho optato per un altro metodo), ma di una decisione che lo stesso governo in carica sottopone al giudizio del popolo.

Per questa ragione ho deciso di usare il metodo”stay or go” anche in questo caso. Come farò vedere in seguito, ci sono altri motivi che mi fanno pensare che sia l’approccio corretto.

referendum

Identifichiamo inazitutti i due schieramenti nel tema illustrato qui sopra.

L’ascendente descrive lo stato attuale in una domanda/evento, mentre il discendente è associato al cambiamento.

  • In questo caso, la costituzione allo stato attuale, prima del referendum, è associata all’ASC, che rappresenta quindi il “no” al cambiamento.
  • La proposta della modifica costituzionale, e quindi il “si”, è associata invece alla 7° casa.

 

 

Il fronte del no

L’ascendente in Sagittario e il suo Signore Giove in 11° casa descrivono il fronte del “no”.

Troviamo il Sole che si sta avvicininado a Saturno in prima casa. Saturno governa a 2° casa, le risorse. Nelle elezioni, le risorse sono le persone che vanno a votare. Non c’è un quorum minimo, vince la semplice maggioranza. Ma se c’è Saturno in questa posizione, potrebbe trattarsi di un basso numero di elettori. Il Sole governa la 9° casa nonchè la terza. Una importante fetta di elettori è rappresentata dagli italiani all’estero, che sembrano votare per il “no”, dato che il Sole è angolare in 1°.

Giove si trova nella casa della sua gioia ed è nel proprio termine ma fuori setta, essendo un tema notturno. È vicino a Fortuna e il più elevato dei pianeti. Riceve un trigono da Marte, il malefico di setta, signore sia della 5° che della 12° casa. Giove si trova a solo 1° di distanza dal perfezionamento di un sestile con Saturno, da cui è ricevuto per esaltazione.

Dato che Giove si trova nella parte superiore dell’oroscopo (quindi “in piena luce”) ed è configurato ai malefici tramite aspetti favorevoli, la sua posizione è piuttosto forte.  Giove è ricevuto da Venere per domicilio, quindi sono i vari gruppi d’interesse e l’internet che lo appoggiano in particolare. Giove governa anche la 4° casa, ossia l’opinione popolare, dove Venere è esaltata.

 

Il fronte del si

Breve excursus
matteo-renziIl referendum è fortemente voluto dall’attuale presidente del consiglio Matteo Renzi. È interessante notare che lui ha l’ascendendente in Gemelli, che nel presente tema descrive proprio la proposta di cambiare la costituzione. Mercurio si trova in Capricorno, dove Renzi ha il Sole.[1] Faccio anche presente, che nel tema qui discusso, la 10° casa, ossia quella che simboleggia “il capo”, “il  potere” o “il governo”, si trova in Vergine, governato sempre da Mercurio. Mercurio, da tradizione, descrive persone molto giovani e Renzi, sul palcoscenico della politica italiana, abbassa la media di parecchio. È anche interessante notare, che questo referendum è chiamato anche Renzi/Boschi. Nella seconda casa, insieme a Mercurio, si trova Venere, che governa anche la seconda casa a parire dalla 10° “la mano destra (risorsa) di Renzi, ossia Maria Elena Boschi.

Mercurio si trova in 2° casa, avvicinandosi al trigono con il Nodo Nord in 10a casa, che quanto meno descrive l’ambizione di vincere.  Ha appena lasciato il segno di suo esilio ma è comunque peregrino, quindi in una posizione d’empasse, e data l’assenza di aspetti, non può contare su nessun appoggio. Bisogna anche considerare che Mercurio si trova nella sua 8° casa, ossia l’8° dall’discendente, la quale, considerando la tipologia d’evento esaminato, corrisponde al tramonto della proposta di cambiamento

Vediamo ora il movimento della Luna, che descrive lo svolgimento degli eventi.

La Luna è in un segno fisso,  indicando stabilità piuttosto che grossi cambiamenti. Si trova in 3° casa, nella propria gioia, ma peregrina. Ha da poco lasciato Venere e sta per perfezionare un sestile con il Sole (7°) seguito da un trigono con Giove (12°).

Questo significa che la Luna trasmette la Luce del Sole a Giove prima che quest’ultimo possa completare il sestile con Saturno. Quindi è il voto degli italiani all’estero ad essere decisivo della vittoria del “no”.

Conclusione:

Matteo Renzi e il fronte del “si” non sembrano poter contare su un largo consenso, anzi, il tema dimostra che il presidente del consiglio è piuttosto isolato. Il problema del referendum è senz’altro una scarsa affluenza alle urne (Saturno in 1° casa) ma la mia previsione è comunque una vittoria del fronte del “no”.

[1] Matteo Renzi, 11/1/1975 ore 14.45, Firenze (fonte: astrodienst, Rodding: AA)